Il Mandala dei 9 Pianeti : una festa per genitori e bambini per avvicinare i piccoli ai valori spirituali e alla natura

  • IL 21 GIUGNO IN OCCASIONE DEL SOLSTIZIO D’ESTATE siete tutti invitati, come ogni anno, all’evento : IL MANDALA DEI 9 PIANETI – ANTICHISSIMO RITUALE VEDICO DELL’INDIA PREISTORICA.

    Mandala dei 9 pianeti

    Mandala dei 9 pianeti

    Rappresentazione Umana” del Mandala : Al centro Madre Terra e intorno nove persone che rappresentano I CAPO PIANETA, i nove pianeti. Le altre persone si posizioneranno “nelle case planetarie” … Lettura di poesie e brani che riguardano il rapporto tra la Natura e gli Uomini. Recita collettiva dei Mantra di Invocazione ai 9 Pianeti, le cui Energie sono particolarmente potenti in questa serata. Danza collettiva di ringraziamento sotto la Luna per condividere la nostra gioia ed energia

    RITUALE DEL MANDALA DEI 9 PIANETI

    Il termine Mandala deriva da una parola Sanscrita e significa “circolo” – “cerchio”.

    Esso è infatti caratterizzato da una forma circolare e da una simmetria interna che ben rappresenta la geometria dell’universo. Un Mandala è proprio la raffigurazione in miniatura del micro e del macro cosmo.

    Al suo interno è presente un centro che sta a simboleggiare la Fonte Prima della manifestazione, il Centro Unico da cui tutto promana e a cui tutto torna.

    Il Mandala è insieme simbolo della struttura cosmica e della psiche cosmica, non a caso nella conoscenza di sé si arriva alla comprensione delle leggi universali

    Mandala = dimora celeste di una divinità meditativa, è un cerchio magico, uno schema rituale geometrico che circonda un quadrato con un simbolo al centro.

    Nella tradizione tantrica sia l’universo che il corpo umano sono dei Mandala.

    Un Mandala è anche descritto come il simbolo degli elementi cosmici, usato come aiuto nella meditazione, come modello per determinate visualizzazioni, come aiuto al raggiungimento della consapevolezza di se, per la meditazione trascendentale.

    Nel Buddhismo, in particolare in quello tantrico, i Mandala vengono spesso tracciati a terra con polveri colorate da monaci esperti , i quali creano figure estremamente elaborate che però una volta completate vengono prontamente distrutte, a simboleggiare l’impermanenza delle cose sensibili e a suggerire il non attaccamento e la non identificazione!

    In occidente il primo che ha elaborato nuove interpretazioni relative alla figura dei Mandala è stato lo psicanalista K. G. Jung.

    Egli giunse a definire i Mandala spontanei , disegni effettuati all’interno di cerchi, come espressione della condizione individuale della psiche umana, la fonte stessa dell’energia dell’individuo.

    Egli considerò questi Mandala un metro di centratura di sè.

    I Mandala sono figure che, con l’aiuto del colori, forme, simboli e lettere, rappresentano particolari energie.

    NEL NOSTRO MANDALA, GLI INVITATI , DISPOSTI IN UN QUADRATO, RACCHIUDONO UN CERCHIO (TAVOLO ROTONDO) CHE RAPPRESENTA PER NOI LA MADRE TERRA

    (INFATTI VI PORREMO SOPRA FIORI, SPIGHE DI GRANO, LUCI, PICCOLI DONI…PER SIMBOLEGGIARE I DONI DI ABBONDANZA E DI GENTILEZZA CHE ESSA CI OFFRE E CHE NOI LE RIDONIAMO….PER QUESTO CHIEDIAMO ANCHE AI PARTECIPANTI DI PORTARE UN PICCOLO DONO, SIMBOLICO, DA PORRE SULLA MADRE TERRA……)

    DAL CERCHIO, LA MADRE TERRA, SI DIPARTONO LUNGHI NASTRI COLORATI

    DEI COLORI DEI NOVE PIANETI CHE FORMERANNO NOVE SPICCHI, LE NOVE CASE PLANETARIE .

    Questi nastri, alla base, saranno sostenuti dai CAPI PIANETA che nei giorni precedenti la cerimonia avranno ricevuto, una “speciale investitura e benedizione” e attraverso “la sorte” sarà arrivato a loro il PIANETA che lo accompagnerà per tutto l’anno e gli offrirà i suoi doni e i suoi insegnamenti.

    Le persone , dopo aver ascoltato dai CAPI PIANETA le qualità e i doni del PIANETA che poi scelgono, si posizioneranno negli appositi “spicchi o case planetarie” date dai nastri colorati

    Prima a turno e poi in coro SI CANTERANNO TUTTI I MANTRA INSIEME per una mezz’ora almeno

    I Mandala possono dunque mettere in contatto chi li osserva con le energie che rappresentano, e anche quando nessuno è presente ad esserne direttamente consapvole, essi operano sullo spazio.

    Secondo la concezione vedica, lo spazio è consapevole e percepisce tutto ciò che in esso si trova.

    Un Mandala è l’immagine di una vibrazione, la cui dinamica si esprime nella trasformazione operata sulla coscienza e sull’energia dello spazio..

    Un Mandala è anche l’immagine sia dell’anima che del cosmo.

    In quanto immagine dell’anima, rispecchia energie psichiche e spirituali mentre, come immagine del cosmo, simboleggia le energie dell’universo e la loro natura.

    PER NOI I NOVE PIANETI DEL NOSTRO SISTEMA SOLARE

    Ecco che in esso si estrinseca lo stretto legame che intercorre fra lo spazio interiore della mente e dell’anima e lo spazio fuori di noi, quello dell’universo.

    Lo spazio interiore e lo spazio esterno non sono visti come dimensioni separate, ma come realtà in continua interazione che trasforma la nostra consapevolezza.

    Il primo sistema vedico consiste di 17 Mandala, che rappresentano l’energia dei punti cardinali.

    Il secondo sistema consiste di nove Yantra, che rappresentano i nove pianeti dell’astrologia vedica.

    Un decimo Yantra simboleggia l’energia di tutti i nove pianeti insieme.

    Associare il Mandala allo specifico Mantra porta l’energia del pianeta invocato affinchè riequilibri in noi ciò chè non è in sintonia con le energie del nostro universo.

    Invocheremo il sole e i pianeti e le loro energie le porteremo:

    -Sole: Chakra del cuore

    -Luna: Chakra della gola

    -Marte: Manipura chakra (ombelico)

    -Mercurio: Chakra della gola

    -Giove: 3° occhio o sommità del capo

    -Venere: Swadhisthana chakra (genitali)

    -Saturno: Manipura chakra (ombelico)

    -Rahu: Chakra della radice (coccige)

    -Ketu: 3°occhio (tra le sopraciglia)

     

    Prenotati

    • il giorno 21 Giugno ore 20

    evento gratuito